Hi-tech, ecco le 10 aziende italiane che sono cresciute di più nel 2016

Deloitte ha selezionato le 500 società europeee che hanno visto aumentare i ricavi più rapidamente negli ultimi 4 anni. Per l’Italia sul podio Beintoo (mobile data), Marketing Arena (digital marketing) e Caffeina (digital creative agency). Seguono Afinna One, FiloBlu, MotorK Italia, Sardex, EiS, 01s e Crestoptics.

Sono Beintoo (mobile data company), Marketing Arena (digital marketing) e Caffeina (digital creative agency) le prime tre società italiane hi-tech tra le aziende appartenenti a più di venti Paesi dell’area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa) che hanno registrato il più alto tasso di crescita dei ricavi negli ultimi 4 anni.

A svelarlo è la sedicesima edizione della “Technology Fast 500 EMEA”, una delle più autorevoli classifiche nel settore tecnologico, presentata da Deloitte, che premia gli sforzi e la dedizione delle società più rapide delle altre nella crescita.

“L’Italia è ancora indietro rispetto agli altri Paesi – ha affermato Alberto Donato, Partner Deloitte e responsabile italiano Technology Media & Telecommunication (TMT) durante la presentazione odierna del rapporto – perché è inchiodata al decimo posto dietro gli altri principali Stati europei, ma gli anni bui volgono al termine. In passato, particolarmente durante la crisi economica, le italiane non riuscivano ad essere nemmeno tra le prime cento”.

Oltre a Beintoo, che si colloca al 45esimo posto tra le 500 società, Marketing Arena, al 90esimo, e Caffeina al 92esimo, le altre società nella Top Ten sono Afinna One, FiloBlu, MotorK Italia, Sardex, EiS, 01s e Crestoptics.

“Le dieci aziende italiane che rientrano nei Fast500 – ha aggiunto Alberto Donato –  sono la conferma che il nostro Paese è in grado di competere in un contesto internazionale caratterizzato da una forte tendenza a innovare. Sono società che provengono dal settore digitale e questo può essere anche considerato un plus, perché nel digitale ci vuole creatività, e la creatività è una caratteristica tutta italiana”.